.
Annunci online

Spigolature di attualità, politica e religione
diritti
28 dicembre 2006
ADEL SMITH: UNA MITE CONDANNA PER I SUOI INSULTI ALLA CHIESA
        

Adel Smith è stato riconosciuto oggi colpevole di vilipendio della religione cattolica e condannato a seimila euro di multa dal Tribunale di Verona. Il presidente dell'Unione musulmani d'Italia, finito sotto processo per avere definito la Chiesa "un'associazione a delinquere", durante la trasmissione "Rosso e Nero" sull'emittente Telenuovo, l'8 novembre 2002, dovrà pagare. Una condanna più lieve rispetto alla richiesta del P.M. Carlo Villani che aveva chiesto la condanna a 15mila euro di multa per il fondatore dell'Unione Musulmani d'Italia.

            Smith è stato riconosciuto colpevole in base al comma 2 della legge 403 che riguarda il vilipendio mediante i ministri del culto. Il giudice ha ritenuto penalmente rilevante l'offesa nei confronti della gerarchia ecclesiastica, mentre ha assolto Adel Smith dall'accusa di vilipendio di coloro che professano la religione cattolica, previsto dal comma 1 della stessa legge.

            Il legale di Smith, l'avvocato Matteo Nicoli, ha chiesto invece la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica di Verona per ravvisare se esistano gli estremi di vilipendio della religione islamica, per le parole dette contro Smith durante la stessa trasmissione nella quale erano ospiti, tra gli altri, il portavoce dei Tradizionalisti Cattolici Maurizio Ruggiero, l'ex parlamentare della Lega Nord Enzo Flego e Luciano Lincetto, esponente dell'Udc, ora passato alla Democrazia Cristiana.

da “LA REPUBBLICA” del 19 dicembre 2006

 

 

    Adel Smith è stato riconosciuto colpevole di vilipendio alla religione cattolica dal tribunale di Verona ed è stato condannato a pagare una multa di seimila euro. Si è così conclusa la vicenda del presidente dell'Unione dei Musulmani d'Italia, processato per aver definito la Chiesa «un'associazione a delinquere» durante la trasmissione «Rosso e Nero» andata in onda l'8 novembre 2002 su Telenuovo. Il giudice ha ritenuto penalmente rilevanti le offese di Smith nei confronti del Pontefice e del cardinal Biffi.

da “AVVENIRE” del 19 dicembre 2006


Domanda legittima. Come sarebbe finita, a parti invertite, in Arabia Saudita o in Algeria?



permalink | inviato da il 28/12/2006 alle 19:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        gennaio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

                                   

 































11/09/2001